fbpx

Facoltà di Diritto Civile/Giurisprudenza

Pontificia Università Lateranense > Facoltà di Diritto Civile/Giurisprudenza

L’ordinamento didattico evidenzia la collocazione della Facoltà di Diritto Civile nella tradizione dell’insegnamento e della ricerca dell’Institutum Utriusque Iuris e pertanto si caratterizza:
a) per una particolare attenzione all’insegnamento dei diritti antichi, del Diritto romano, della storia del Diritto e dei diversi rami del Diritto vigente;
b) per la prospettiva comparata data allo studio dei diversi ambiti del Diritto contemporaneo, tenendo conto delle varie famiglie giuridiche: romano-germanica, common law, islamica, ed altre esperienze presenti nel panorama mondiale, nonché dell’ordinamento canonico e della regolamentazione concordataria vigente che consente uno studio armonico del Diritto ecclesiastico;
c) per l’attenzione rivolta al Diritto internazionale, a quello delle organizzazioni internazionali, ai diritti dell’uomo ed al Diritto che regge il processo di integrazione europea.

L’offerta formativa della Facoltà prevede:
un percorso quinquennale di Diritto civile comparato, che si caratterizza per l’impostazione centrata sulle tre aree che qualificano l’ordinamento didattico della Facoltà, privilegiando lo studio dei diversi sistemi e Istituti giuridici in una prospettiva storica, comparata e internazionale. La divisione del piano degli studi in due Cicli consente il conseguimento di due distinti Gradi accademici: Baccalaureato in Diritto civile comparato (triennale); Licenza in Diritto civile comparato (biennale).
un percorso di Dottorato in Diritto civile comparato (III Ciclo) della durata di un anno accademico (2 semestri).
un percorso quinquennale a Ciclo unico, strutturato attraverso un curriculum accademico che, secondo l’ordinamento didattico della Facoltà, è concepito in funzione di professioni di grande importanza sociale, quali quelle di Avvocato, Magistrato, Notaio, Funzionario internazionale, e più ampiamente finalizzato alla formazione del giurista. Il Piano di studio consente il conseguimento del Grado accademico di Laurea Magistrale in Giurisprudenza (LMG/01).
A partire dall’A.A. 2016-2017 il Corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza, secondo il nuovo ordinamento degli studi, prevede le seguenti tre aree di indirizzo specialistico: professioni legali; storico-canonico; comunità internazionale e diritti umani.
un percorso di alta specializzazione (III Ciclo), di durata triennale, impostato sulla ricerca individuale, sull’attività scientifica e seminariale realizzata sotto la guida di un docente nelle aree di competenza della Facoltà previste nel suo ordinamento didattico: la Storia del Diritto, il Diritto comparato e il Diritto Internazionale.
Il percorso di studio consente il conseguimento del Grado accademico di Dottorato.

Ordo A.A. 2023-2024

Programma dei corsi A.A. 2023-2024

Diritto Civile/Giurisprudenza


Segreteria Studenti

Tel. +39 06 69895649/608
segreteria.diritto@pul.va

Decano: Prof. Enrico Mei

Segreteria Decano:
Sig.ra Elettra Pontecorvi
Tel.: +39 06 69895627
Fax. +39 06 69895509
segreteria.presideutroque@pul.va

Orario ricevimento:
Per appuntamenti con il Decano scrivere all’indirizzo mail: segreteria.presideutroque@pul.va

Corsi opzionali A.A. 2022-2023

Cicli di studio

Ciclo Unico LMG/01

Diritto Civile Comparato

Dottorato

Sbocchi professionali

Avvocato, Magistrato, Notaio, Diplomatico, Funzionario internazionale, e più in generale, la formazione del giurista.

Convenzioni

Si comunica agli studenti che è attiva una convenzione tra la Pontificia Università Lateranense e il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma che consentirà agli studenti iscritti all’ultimo anno del corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza (LMG/01) di poter anticipare un semestre di tirocinio durante il corso di laurea stesso.
Per i requisiti di ammissione, gli attestati potranno essere richiesti allo sportello della Segreteria Studenti oppure inviando una richiesta tramite e-mail all’indirizzo: segreteria.diritto@pul.va

La rivista della Facoltà di Diritto Civile

11

La Rivista della Facoltà di Diritto Civile, inizia la sua attività nel 1935, come ripresa degli «Studi e Documenti di Storia del Diritto». La Rivista è nata nel 1880 per decisione della «Accademia di Conferenze storico-giuridiche». Largamente diffusa in tutto il mondo, si occupa dei diritti dell’antichità, con particolare riguardo al diritto romano.

La Lateran Law Review è la nuova Rivista semestrale della Facoltà di Diritto Civile. Ogni numero può ospitare contributi dedicati a un tema generale, saggi di argomento vario, recensioni e segnalazioni bibliografiche, nelle diverse lingue che testimoniano l’ambiente internazionale in cui la Rivista nasce.